Betapiù Modena

ECOBONUS 110%

ristruttrazioni GRATIS per CASE E CONDOMINI

  • RISPARMIA

    Puoi scegliere la cessione del credito o lo sconto in fattura: i lavori saranno gratuiti

  • ALTI LIMITI DI SPESA

    I tetti massimi sono alti, puoi coprire completamente quasi tutti gli interventi

  • SICUREZZA E TUTELA DELL'AMBIENTE

    L'obiettivo è quello di incentivare gli interventi green e per la messa in sicurezza delle strutture in zone a rischio sismico

COS'E', COME FUNZIONA, A CHI SPETTA

La detrazione del 110 per cento delle spese sostenute tra il 1 luglio 2020 e il 31 dicembre 2021, è destinata a specifici interventi volti ad incrementare l’efficienza energetica degli edifici (ecobonus), la riduzione del rischio sismico (sismabonus) e altri lavori connessi (come l’installazione di impianti fotovoltaici).

Il contribuente potrà optare per un super sconto nella fattura dell’impresa addetta ai lavori, che recupererà i costi delle spese con una successiva detrazione. Questo significa che i residenti potranno effettuare i lavori di ristrutturazione praticamente a costo zero.

Gli interventi di adeguamento antisismico danno diritto anche ad una detrazione del 90% sull’acquisto di una polizza assicurativa anticalamità.

I beneficiari del bonus possono essere:

  • i condomini;
  • le persone fisiche, al di fuori dell’esercizio di attività dì impresa, arti e professioni, su unità immobiliari;
  • gli Istituti Autonomi Case Popolari (IACP) e istituiti che rispondono ai requisiti della legislazione europea in materia di “in house providing” per interventi realizzati su immobili adibiti ad edilizia residenziale pubblica;
  • le cooperative di abitazione a proprietà indivisa, per interventi realizzati su immobili dalle stesse posseduti e assegnati in godimento ai propri soci.

ECOBONUS: L’ unica condizione è che i lavori migliorino la prestazione dell’edificio di almeno due classi energetiche, oppure, se non possibile, che conseguano la classe energetica più alta, da dimostrare mediante l’Attestato di Prestazione Energetica (APE).

SISMABONUS: gli interventi devono essere effettuati nelle zone 1, 2 e 3.

In caso di unità unifamiliari (ville, case indipendenti ecc.) gli interventi rientreranno nel bonus solo se adibiti a prima casa. 

Per le seconde case sarà possibile usufruire dello sconto solo se vi sono parti in comune con condomini.

  • Coibentazione termica dell’edificio, con tetto massimo di spesa detraibile pari a 60 mila euro per unità immobiliare (in un condominio sono 60 mila euro per ogni singola unità immobiliare)
  • Installazione di impianti di riscaldamento e raffrescamento con requisiti di alta efficienza in condominio, con tetto di spesa di 30mila euro
  • Installazione di caldaie ad alta efficienza per le unità immobiliari indipendenti che siano anche abitazione principale del contribuente
  • Riqualificazione totale (volta a ridurre del 50/60% le spese di gas e luce)
  • Lavori condominiali di efficientamento energetico
  • Messa in stato di sicurezza delle strutture, con contributi maggiori nelle zone a rischio sismico

Purchè abbinati alle opere sopra citate, rientrano nel bonus anche interventi di:

  • Sostituzione di finestre comprensive di infissi
  • Rifacimento facciate
  • Installazione dei pannelli fotovoltaici
  • Installazione di colonnine di ricarica per le autovetture elettriche

L’iter è abbastanza complesso, considerando che oltre quello legislativo  c’è anche quello operativo.


  • Serve il via libera del condominio per i lavori sulle parti comuni
  • Sarà necessario attendere l’avvio delle procedure dell’Agenzia delle Entrate per richiedere il visto di conformità che commercialisti e CAF dovranno rilasciare per poter procedere con la richiesta del bonus
  • Serve l’Attestato di Prestazione Energetica (Ape), rilasciato da un tecnico abilitato, per certificare che i lavori porterebbero un miglioramento di due classi energetiche (o la più alta raggiungibile)
  • Bisognerà poi comunicare i dati degli interventi esclusivamente in via telematica secondo quanto disposto con provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate

BETA PIU' E' L' IMPRESA EDILE CHE TI SEGUE A 360°

ATTENZIONE! Sono previste sanzioni piuttosto salate per autocertificazioni sbagliate e false dichiarazioni

Oltre alla progettazione e realizzazione dei lavori, ti seguiamo in tutte le pratiche tecniche necessarie per ottenere l’Ecobonus 110%.

Oltre al vantaggio di avere un unico interlocutore, potrete affidarvi al nostro personale altamente qualificato e con esperienza trentennale nel settore delle ristrutturazioni edili e delle riqualificazioni ambientali.

Contattaci per non perdere il tuo incentivo!